News

Controlla gli aggiornamenti di mercato

Valutazione Immobili

Valutazioni Immobiliari

Fiaip sigla a Roma il protocollo sulla valutazione degli immobili in garanzia di crediti deteriorati
Costituito un tavolo tecnico tra Abi e i principali operatori del mercato immobiliare
Definire specifiche iniziative finalizzate alla valutazione degli immobili a garanzia dei crediti non performanti, anche alla luce delle recenti normative adottate a livello nazionale ed internazionale.
Questo è l’obiettivo del Tavolo di lavoro tecnico costituito nell’ambito del Protocollo d’intesa per la valutazione degli immobili in garanzia dei crediti anomali siglato oggi a Roma tra Abi, Assoimmobiliare, Assovib, Confedilizia, Consiglio dell’Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali, Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati, Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori, Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati, Consiglio Nazionale degli Ingegneri, Consiglio Nazionale dei Periti Agrari e dei Periti Agrari Laureati, Consiglio Nazionale dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati, e–valuations, Fiaip, Fiabci, Isivi, Rics, Tegova, T6 e Tecnoborsa.
Sulla scia di recenti provvedimenti legislativi emanati per fronteggiare la gestione dei crediti anomali garantiti da immobili, il Tavolo tecnico – in rappresentanza dei principali operatori sul mercato immobiliare – intende fornire un contributo per favorire l’efficienza delle procedure di vendita immobiliare, anche tramite l’elaborazione di documenti congiunti, da condividere con le competenti Autorità pubbliche.
Per Paolo Righi, Presidente Nazionale Fiaip: “Il protocollo siglato oggi con Abi e varie associazioni di professionisti del Real Estate sulle valutazioni degli immobili in garanzia di crediti deteriorati costituisce un atto importante di trasparenza per il mercato immobiliare e delle compravendite, lo stesso prevederà strumenti operativi e iniziative congiunte che potranno assicurare la necessaria trasparenza e il rispetto dei migliori standard internazionali a garanzia dei consumatori.”
L’iniziativa prende spunto dai risultati positivi ottenuti con il tavolo tecnico sulle valutazioni immobiliari a garanzia delle esposizioni creditizie che ha aggiornato le specifiche Linee guida lo scorso 14 dicembre 2015.

Roma, 28 ottobre 2016
Fonte: Ufficio Stampa